Comitato Quarto Stato

Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo diventa un arazzo tessuto da Vittoria Montalbano



CALENDARIO
presenz
a
15/10/2016 Milano

CONTATTI



Con piacere e riconoscenza ricordiamo Dario Fo.

Con piacere, come quando alla fine dello spettacolo si applaude perché ci è piaciuto, perché ci ha toccato, perché ci ha aiutato a capire. Con piacere, perché il fatto che uno spettacolo sia finito non conta nulla di fronte alla fortuna di aver potuto assistervi.

Con l’infinita riconoscenza che si ha verso chi, in tante occasioni, ci ha fornito dei meccanismi mentali salvavita.

Franca Rame e Dario Fo furono tra le prime persone, nel 2007, ad essere informate dell’intenzione di realizzare un arazzo dal Quarto Stato di Pellizza da Volpedo. Ne furono entusiasti.

Grazie, Franca. Grazie, Dario.

L'appello che segue è stato sottoposto a molte persone in diverse occasioni, quasi sempre cortei e manifestazioni, provocando reazioni molto disparate. Dall'indifferenza fino alla grande commozione. Una specie di test su storia individuale, sogni, illusioni, disillusioni, speranze.
Quel popolo in marcia parla di povertà, di disperazione, ma anche di unione e di ribellione. Ma quell'immagine descrive anche un confine, tra quelli che sono lì e quelli che sono da un'altra parte. Chi vede il quadro lo sa. Magari non dice nulla ma se lo chiede.
Vivere in mezzo a quel popolo oppure contro di lui è una questione di scelte individuali. Aiutare chi è al nostro fianco oppure coltivarne e sfruttarne debolezze e povertà è una questione di scelte individuali. Scegliere di stare dall'altra parte del confine, magari come servi alla perenne ricerca di un padrone, è una questione di scelte individuali.
A molte persone è stata offerta la possibilità di aderire e molti di loro lo hanno fatto. Alcuni di loro sono persone molto note. Tutti quelli che lo vorranno, prima o poi, potranno essere elencati sul sito. Un nome però, uno per tutti, lo vogliamo anticipare. Un ragazzo molto sveglio: Mario Monicelli.

RICOMINCIAMO DAL QUARTO STATO

un'iniziativa nata da una riflessione sulla destinazione finale di un arazzo ispirato al Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo.